16 Luglio 2011
SU INIZIATIVA DI COLDIRETTI CALABRIA COSTITUITA LA COOPERATIVA “IL GRANAIO DELLA CALABRIA”

Non poteva essere che Crotone la sede naturale per la costituzione della cooperativa agricola cerealicola “il Granaio della Calabria” formalizzata davanti al notaio su iniziativa della coldiretti Calabria: Crotone è stato e vuole ritornare ad esserlo, sicuramente il granaio della Calabria rivestendo un ruolo di primaria importanza nella produzione di cereali in particolare del grano duro. Undici imprenditori Pugliano Francesco -eletto presidente della Cooperativa -  Torchia Roberto, Restuccia Francesco, Caparra Cataldo, Liberti Domenico, Pizzimenti Giuseppe, Muto Luigi, Gangale Vincenzo, Talarico Palmerino, Perrotta Mario e Bompignano Antonio hanno dato vita al sodalizio che nasce come uno strumento economico a livello regionale per ridare smalto e redditività al settore cerealicolo per assicurare la programmazione della produzione e l’adeguamento della stessa alla domanda sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo. La cooperativa, è collegata alla società di scopo attivata dalla società Consorzi agrari d’Italia (Cai) nel settore cerealicolo e quindi, come hanno affermato il presidente ed il direttore della Coldiretti Calabria Pietro Molinaro e Francesco Cosentini presenti alla costituzione, c’è qualcosa di nuovo sul mercato: si punta ad un contratto di filiera che garantisce il giusto valore alla produzione dentro il progetto economico di Coldiretti. Concentrare l’offerta dei cereali e rapportarsi con l’agroindustria su un piede di parità, e da settembre, inizieranno i contratti di coltivazione con l’obiettivo di avere una massa maggiore di prodotto e la possibilità di chiudere contratti migliori:  è questa la tabella di marcia che la cooperativa agricola si è data.
Vogliamo essere veramente efficaci ed aprire una nuova stagione economica per le nostre produzioni cerealicole ha chiosato il neo presidente Francesco Pugliano